Camorra, Schiavone Junior: “Ex sindaco testa di legno del boss”

Le prime dichiarazioni del neo collaboratore di giustizia

CASAPESENNA – Il neo-collaboratore di giustizia del clan dei Casalesi Nicola Schiavone, figlio del capoclan Francesco “Sandokan” Schiavone parla dell’ex sindaco di Casapesenna.

Fortunato Zagaria era una sorta di ‘testa di legno’ di Michele Zagaria”.

Questa la sua dichiarazione durante un interrogatorio reso nelle scorse settimane alla Dda di Napoli.

L’ex primo cittadino è imputato assieme al boss omonimo Michele Zagaria in un processo in corso al tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

Il verbale di questa dichiarazione potrebbe essere ammesso come nuovo elemento di prova nella prossima udienza di fine Novembre.