Nicola Cosentino torna libero dopo 4 anni di carcere

Scarcerato dopo 4 anni di penitenziario

CASAL DI PRINCIPE – Nicola Cosentino, l’ex sottosegretario ed ex coordinatore campano del Pdl è tornato oggi in libertà dopo quattro anni di carcere.

La decisione è stata presa su istanza della difesa di Cosentino dalla sesta sezione della Corte d’Appello di Napoli. Resta a carico dell’ex sottosegretario l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Nicola Cosentino venne condannato in ben quattro differenti processi a suo carico, tra i quali ricevette la condanna per concorso esterno in associazione camorristica, con nove anni di reclusione.

In base alle indagini e dalla Direzione Distrettuale Antimafia lui era il politico di riferimento del clan dei Casalesi. Condannato anche nel processo Eco4 relativo al Consorzio di Comuni che si occupava di rifiuti.

Un altra condanna a quattro anni per corruzione nei confronti di un agente del carcere di Secondigliano. Infine sette anni e sei mesi nel processo Carburanti per tentativo di reimpiego di capitali illeciti con aggravante mafiosa.

Finì in carcere nel 2013, per poi passare ai domiciliari, ma nel marzo 2014 un nuovo arresto lo condusse di nuovo nella casa circondariale.