Muore ex consigliere Panico. E’ precipitato nel vuoto a causa di un rogo tossico

GIUGLIANO – Nel pomeriggio di oggi è avvenuta una tragedia nel comune di Giugliano, dove è morto Giovambattista Panico, di anni 53.

Il decesso è avvenuto per una dinamica sconvolgente. Dopo il rogo tossico, divampato, lungo la circumvallazione esterna nei pressi del distributore Q8, sempre a Giugliano, la vittima sarebbe caduta da un tetto di una struttura proprio accanto alle fiamme.

Purtroppo la copertura non ha retto il peso dell’uomo, ed il lucernario è crollato facendo precipitare il 53enne al suolo, morendo sul colpo. Naturalmente la ricostruzione è ancora in fase di accertamento.

Sarebbe salito sul tetto per documentare il rogo tossico e i danni causati. Immediata la chiamata ai soccorsi, ma purtroppo non c’è stato nulla da fare. Sul posto sono giunti gli uomini della polizia di stato i quali hanno avviato le indagini del caso.

La vittima è una persona molto nota in città, si tratta di un ex consigliere comunale. Infatti anche il primo cittadino di Giugliano, Antonio Poziello, ha manifestato il suo dolore per questa perdita:

Semplicemente affranti

Apprendiamo del tragico incidente costato la vita a Giovambattista Panico, per anni Consigliere comunale di Giugliano.
Da una prima ricostruzione, Giovanni era salito sul tetto di un capannone, di cui era proprietario con altri soci, nei pressi della Circumvallazione esterna, per verificare i danni arrecati dall’incendio che stamattina aveva colpito anche altre proprietà. Il lucernario su cui era salito avrebbe creduto. I comuni amici che erano presenti, mi hanno riferito che a nulla sono valsi i soccorsi.
Non ho parole per commentare. Sono addolorato per la perdita di un amico. Esprimo ai sui cari la vicinanza mia e dell’Amministrazione tutta.