Mondragone, terzo bambino in attesa dell’esito del tampone di verifica

Due bambini sono ricoverati nell’unita’ di crisi del Policlinico Federico II di Napoli

Immagine di repertorio

Mondragone – “Nella zona rossa di Mondragone sono risultati positivi al Covid-19 due bambini della comunita’ bulgara che risiede nei palazzi ex Cirio. Un altro e’ in attesa del secondo tampone, e’ asintomatico ma in quarantena a casa“.

Lo dichiara alla Dire Giuseppe Parisi, presidente della Societa’ italiana di Pediatria (Sip) della Campania, che non nasconde preoccupazione per il focolaio nella sua regione.

E’ una situazione che va attentamente controllata– prosegue- perche’ venuta fuori solamente per caso, attraverso la positivita’ di una donna bulgara che ha partorito all’ospedale di Sessa Aurunca. Il bambino non ha contratto il virus dalla madre e da quest’ultima si e’ risaliti alla comunita’ di Mondragone“.

Il presidente Sip Campania spiega anche che “i due positivi asintomatici in eta’ pediatrica sono un bimbo di 10 mesi e una bambina di 8 anni. Entrambi – conclude- sono ricoverati nell’unita’ di crisi del Policlinico Federico II di Napoli“.