Mondragone: arrestata la figlia del boss Gagliardi. Deve scontare 11 anni

Deve scontare una pena di anni 11, mesi 6 e giorni 20 di reclusione per associazione finalizzata al traffico sostanze stupefacenti

Immagine di repertorio a scopo illustrativo

A Mondragone (CE), i carabinieri della locale Stazione hanno eseguito un ordine di carcerazione, emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Corte di Appello di Napoli.

E’ stata tratta in arresto G. A. 43 anni, figlia dell’attuale detenuto Gagliardi Angelo alias “Mangianastri”, esponente di spicco del clan Fragnoli – Gagliardi – La Torre.

La donna, già sottoposta alla misura cautelare degli arresti domiciliari, nella mattinata odierna  è stata prelevata presso la sua abitazione in Mondragone e tradotta dai militari dell’Arma presso la casa circondariale Pozzuoli (Na).

Deve scontare una pena di anni 11, mesi 6 e giorni 20 di reclusione per associazione finalizzata al traffico sostanze stupefacenti, aggravata dal metodo mafioso.

Sempre a Mondragone (Ce), i carabinieri della locale Stazione e dell’aliquota operativa del Reparto Territoriale di Mondragone hanno dato esecuzione ad ordini di carcerazione, emessi dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Corte di Appello di Napoli per associazione finalizzata al traffico sostanze stupefacenti, aggravata dal metodo mafioso, nei confronti di 3 soggetti del posto, affiliati e contigui al clan “Fragnoli-Gagliardi-Pagliuca”, operante in quel centro.

Si tratta di G.G., cl. 92, che dovrà espiare la pena di anni 5, mesi 7 e giorni 2  reclusione, V.A., cl. 83, che dovrà espiare la pena anni 6 e giorni 21 reclusione e R. F. J. cl. 85, che dovrà espiare la pena di anni 7, mesi 10 e giorni 28 di reclusione.

I tre,  già sottoposti a misura cautelare degli arresti domiciliari, sono stati tradotti presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere (Ce).