IL MISTERO SUL DELITTO DI PIETRO MOSCATO. Ecco cosa cercavano i Carabinieri

CASTEL VOLTURNO – Gli uomini dell’arma dei carabinieri di Grazzanise, guidati dal Tenente Emanuele Marcrì, questa mattina hanno avviato una nuova ricerca nella zona del laghetto in via Mezzagni nel comune di Castel Volturno, dove è stato rinvenuto il corpo senza vita di Pietro Moscato. LEGGI QUI L’ARTICOLO

I carabinieri erano alla ricerca, con l’ausilio della squadra sommozzatori, dello scooter Honda SH e dell’eventuale arma del delitto, che in un primo momento si pensasse fossero stati gettati nelle acque del lago. Un altro punto interrogativo riguarda la scomparsa di una piccola cassaforte, come testimonia la madre di Moscato in un intervista, presumibilmente sparita il giorno stesso dell’omicidio.

Per ora questo efferato delitto rimane un mistero da tutti i punti di vinta, in quanto non si è in grado di accertare ne gli eventuali esecutori materiali dell’omicidio, tanto meno il movente.