Il Boss Zagaria indagato. Minacce e bastonate in carcere

Tutti gli atti in Procura

CASAPESENNA – Nuove grane per l’ex boss del clan dei Casalesi, Michele Zagaria, a cui la Procura di Milano contesta episodi di violenza e minacce in carcere.

Riguarderebbero anche il direttore della struttura detentiva di Milano Opera, oltre che ad alcuni psichiatri.

Durante un colloquio con un medico l’ex boss ha detto: “Il direttore lo paragono a una busta dell’immondizia e io l’immondizia la butto fuori“.

Zagaria ha anche preso a bastonate, distruggendole, le telecamere che lo tenevano sotto controllo in cella e rivolto minacce anche agli psichiatri. Il boss inoltre è accusato di avere preso a schiaffi un agente, procurandogli lesioni. Qualche mese dopo Zagaria è stato trasferito in un altro carcere, insieme con un altro detenuto scelto per avviare con lui un percorso di socialità.