“Griffo era a disposizione del clan”. Le dichiarazioni del pentito durante il processo

Va avanti il processo riguardante gli interessi della camorra sul centro commerciale Jambo

TRENTOLA DUCENTA – Massimiliano Caterino, ex affiliato dei Casalesi, oggi collaboratore di giustizia, è stato ascoltato in video conferenza nell’aula del tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

Le sue dichiarazioni riguardano la vicenda degli interessi del clan dei Casalesi sul centro commerciale Jambo.

«L’ex sindaco di Trentola Ducenta Michele Griffo era disposizione del clan di Michele Zagaria, così come quello precedente, Nicola Pagano», queste le sue parole (come riportato da Il Mattino).

Nel processo sono imputati gli ex sindaci Griffo e Pagano, e gli amministratori del centro commerciale Jambo di Trentola, ritenuto dalla Dda collegato a Zagaria, che lo avrebbe gestito tramite il titolare della struttura Alessandro Falco, considerato imprenditore legato al clan.