Marcianise: coniugi positivi al covid fermati in strada dai vigili

L'episodio risale ad alcuni giorno fa

Immagine di repertorio

Coniugi positivi al coronavirus fermati in giro dalla Polizia municipale di Marcianise. A renderlo noto è il sindaco Antonello Velardi che scrive:

Erano positivi ma andavano in giro, non solo per strada ma per uffici. Marito e moglie, residenti a Marcianise, Sono stati individuati e denunciati dalla polizia municipale: adesso rischiano una condanna penale, oltre ovviamente alla sanzione amministrativa. La mamma di lei, oltretutto, è morta di covid e le figlie sono anche loro positive.

Ne scrivo non per creare allarme: la vicenda è di qualche giorno fa ed è stata seguita con molta discrezione dalle autorità sanitarie che hanno provveduto ad effettuare tutti i controlli, le verifiche e le sanificazioni possibili. Insomma, non vi sono danni collaterali e su questo vorrei rassicurare tutti. Ne scrivo per spiegare come è ancora molto difficile far osservare le norme e come c’è davvero poco da fare se ognuno di noi non risponde innanzitutto alla propria coscienza.

A proposito di controlli, voglio aggiungere che non si sono mai fermati. La polizia municipale ha provveduto a multare e chiudere un altro esercizio commerciale ma ribadisco che la soluzione ai nostri problemi è nella nostra condotta. La battaglia contro la pandemia dipende da noi: non abbiamo battaglioni di uomini in divisa per stare appresso a tutti, folli compresi.”