Riempiva di botte la moglie e la costringeva ad avere rapporti. Casertano condannato a quasi 6 anni di carcere

Una battaglia legale durata circa 6 anni

MARCIANISE – Un 43enne di Marcianise D. T. è stato condannato a 5 anni e 10 anni di carcere per violenza sessuale e maltrattamenti in famiglia.

Come ricostruito dalle indagini l’uomo avrebbe costretto l’ex compagna di 38 anni ad avere rapporti sessuali a suon di botte.

La donna dopo diverso tempo che subiva tali maltrattamenti ha deciso di denunciarlo fino all’arresto dell’uomo.

La donna, 38 anni, di Capodrise, ha riferito che il marito era estremamente geloso, le limitava le uscite, consentite solo se accompagnata dalla mamma di lei, e comunque sotto il suo controllo. Oggi giunge la condanna.