MARCIANISE. 57enne disabile, va all’ASL per la visita, ma ecco cosa succede

MARCIANISE – La denuncia arriva direttamente da Facebook, dove viene descritta nei dettagli la vicenda accaduta questa mattina all’ASL di Marcianise.

Un uomo di 57 anni, diversamente abile, si reca all’ASL per la visita medica prenotata mesi prima, ma purtroppo uno dei medici è assente e la visita viene rinviata, il tutto senza avvisare il paziente.

Il problema è rappresentato dal fatto che una persona con problemi motori affronta diverse difficoltà per riuscire a recarsi in una struttura medica, infatti in questo caso è stato accompagnato da due suoi parenti. Ma vi lasciamo alla lettura del post pubblicato in rete, in grado di illustrare perfettamente la situazione accaduta:

Piccola storia triste marcianisana mattutina.
Stamattina all’Asl di Marcianise, ho assistito, mio malgrado, alla scena in cui un disabile è andato in escandescenza nella sala d’aspetto dove attendeva di essere visitato. L’uomo, 57 anni, di Marcianise, per poter continuare le terapie di riabilitazione, aveva prenotato oltre due mesi fa la visita di stamattina. Uno dei medici della commissione esaminatrice si era assentato e, quindi, tutto era stato rimandato. L’uomo ha vibratamente protestato nei confronti dell’incolpevole personale sanitario per non essere stato avvertito di questa assenza in via preventiva che gli causava disagi e sofferenze ulteriori rispetto al suo stato. Il 57enne è scampato a due ictus ed è costretto su una sedia a rotelle. Per non mancare a questa visita ha dovuto chiedere al nipote e al fratello di accompagnarlo ed assisterlo. Quest’ultimo, mi ha spiegato, aveva terminato il turno di notte in fabbrica alle 7.00 e, senza nemmeno tornare a casa sua per sciacquarsi la faccia, era passato a prendere il fratello per portarlo all’Asl di prima mattina. “Zio – pregava il nipote – non gridare per favore, calmati”. Ma l’uomo aveva tutte le ragioni, anche quelle di gridare.