Rapina un uomo armato di coltello. Arrestato 33enne dalla Polizia, IL NOME

Dopo gli atti di rito, il Cioffì Luigi veniva associato presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere a disposizione dell'A,G, competente

Immagine di repertorio

Maddaloni – In data 2 luglio 2020, la Polizia di Stato, Sezione Anticrimine del Commissariato di Maddaloni ha dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su richiesta della Procura, nei confronti di Luigi Cioffi, 33 anni (persona gravata da numerosi precedenti penali), perché ritenuto gravemente indiziato del reato dì rapina aggravata.

L’indagine, condotta dalla Polizia Giudiziaria del Commissariato di Maddaloni e diretta dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, era originata dalla denuncia sporta dalla vittima nel marzo 2020, in cui riconosceva l’indagato quale autore della rapina subita.

In particolare si accertava che nella prima decade del marzo c.a, a Maddaloni, l’indagato si avvicinava al denunciarne e, minacciandolo con un coltello, si faceva consegnare il denaro in suo possesso, allontanandosi poi precipitosamente dal luogo della commissione del reato.

All’esito del riconoscimento, corroborato da ulteriori evidenze, venivano acquisiti chiari ed univoci indizi di colpevolezza a carico dell’indagato, con conseguente richiesta e successiva applicazione della misura custodiale.

Dopo gli atti di rito, il Cioffì Luigi veniva associato presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere a disposizione dell’A,G, competente.