Liquami zootecnici, sequestrate due aree nel comune di Roccaromana

La pratica dell’utilizzazione agronomica degli effluenti zootecnici è consentita solo a determinate condizioni e nel rispetto di precise modalità

I militari appartenenti alla Stazione Carabinieri Forestale di Pietramelara (CE) hanno sottoposto a sequestro, nel comune di Roccaromana (CE), di due distinte aree.

I due terreni sono stati interessati da spandimento di liquami zootecnici operato in periodo non consentito.

A seguito degli accertamenti i carabinieri hanno constatato che lo sversamento è stato posto in essere da parte del gestore di fatto dell’azienda zootecnica, sita anch’essa in comune di Roccaromana, al quale è stato contestato il reato di gestione illecita di rifiuti.

La pratica dell’utilizzazione agronomica degli effluenti zootecnici è consentita dalla normativa vigente, in deroga rispetto al regime dei rifiuti speciali nei quali essi sono ricompresi, solo a determinate condizioni e nel rispetto di precise modalità, quantità e tempistiche.