Le zie di Luigi a Pomeriggio 5. “Non è possibile che nessuno ha visto nulla”

PARETE – Nella giornata di oggi la trasmissione di Barbara D’Urso, pomeriggio 5, ha affrontato in diretta la vicenda del ferimento di Luigi P. il 14enne colpito alla testa da un proiettile vagante.

Hanno parlato le zie di Luigi, le sorelle della madre, le quali hanno raccontato i fatti di quella mattina del 24 dicembre 2017.

Gridano a gran voce: “è impossibile che nessuno ha visto o sentito nulla”. Questa la frase più volte ripetuta durante la diretta TV.

Invitano il responsabile del ferimento a farsi avanti: “se hai avuto il coraggio di impugnare un’arma, abbi il coraggio di farti avanti e costituisciti, dopo 18 giorni esci allo scoperto e chiedi scusa” – continua – “prima o poi i carabinieri ti troveranno”.

La famiglia di Luigi sottolinea anche la solidarietà dei cittadini di Parete, i quali in questi giorni si sono stretti attorno al loro dolore.