L’Agro Aversano piange la prof Pina Di Dona, “grande insegnate”

Un lutto che ha sconvolto l'intera comunità

VILLA LITERNO – Una tragedia ha colpito il comune di Villa Literno per la scomparsa dell’insegnante Pina Di Dona presso la scuola media.

Ha lottato per diverso tempo contro un terribile male il quale alla fine l’ha strappata all’amore della famiglia ed al suo lavoro, che perseguiva con passione e dedizione.

Tanti i messaggi pubblicati in rete per manifestare il dolore di questa scomparsa, ecco uno dei più commoventi:

Strizzavi l’occhio, mi sfioravi il braccio e sorridevi. Era tutto chiaro:” tocca a noi, Rosà, non possiamo tirarci indietro” E come per magia, il problema trovava la soluzione. Niente era impossibile a Pina Di Dona, perché lei, intelligente, colta, sicura, determinata e grande professionista, percorreva il sentiero della passione e dell’amore per la scuola! La nostra complicità è stata così forte, che sento le tue parole e vedo i tuoi gesti in ogni situazione, i tuoi interventi, le tue proposte, le tue ipotesi, i tuoi consensi o dissensi sempre pronti e risolutivi! Mentre oggi ero in lacrime, mi hanno chiamata dalla scuola per alcuni adempimenti, mi sono rifiutata, ma poi ho sentito la tua voce ” dai, andiamo” e sono andata. Non è la solita retorica che viene fuori in queste tristi circostanze, ma è solo rabbia, con rabbia penso che, io ho perso una grande amica e complice collega, la scuola e la comunità tutta hanno perso non una prof., ma la prof. di Italiano.
Mi chiedono di scrivere 2 righe per te, ma non ce la faccio, poi sento te che mi sussurri ” ti tocca” e mi sorridi! Riposa in pace, amica mia”.