Ladri d’auto a Santa Maria C.V. inseguiti e messi in fuga da un residente. FOTO

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Quella che vi raccontiamo è una storia pubblicata in rete dalla pagina Ciò che vedo in città smcv, e descrive l’impresa di un residente il quale si è accorto di un furto d’auto, con la tecnica a spinta.

Mentre percorreva la strada di casa, ha notato due vetture, una delle quali spinta da un’altra auto a forte velocità. L’uomo, così, ha immediatamente capito che si trattava di un furto.

A suo rischio e pericolo, dopo aver avvertito i carabinieri, ha deciso di mettersi all’inseguimento dei ladri, costringendoli ad abbandonare l’auto rubata in fossato. Vi riportiamo il post integrale pubblicato in rete:

Alle ore 22.45 circa del 28-09-17 percorrevo via dei romani direzione monello, all’altezza di borrozzino ho notato che la macchina che viaggiava nella direzione opposta “Audi A3” veniva spinta da una altra Automobile. Ho capito subito che la macchina la stessero rubando. Non andavano a gran velocità; ho fatto subito inversione alla rotonda della piscina e li ho seguiti.
All’altezza del ponte piccolo delle palazzine hanno cominciato ad accelerare “forse hanno capito” sono arrivati allo stop e hanno girato in direzione Capua ma dopo che ho girato ho capito subito che sono girati verso la strada che porta a San Tammaro “14 ponti” li hanno cominciato a correre come pazzi ma cmq non riuscivano a seminarmi dato il peso che spostavano con un solo veicolo. al secondo ponte “ponte San Giovanni” si sono buttati in un fosso con la macchina rubata e i due che erano nella Audi sono saltati nell’altro veicolo ma non sono andati via.
Al che ho provato a sgommare avvicinandomi a 3-4 metri di distanza e così, sono scappati via.
P.s

Nel buio più totale e in preda alla paura che ritornassero mentre cercavo di contattare i Carabinieri sono passate due macchine per chiedere aiuto la prima con due signori a bordo è scappata via subito dicendomi non vogliamo guai.
La seconda con un ragazzo a bordo che stava quasi per scendere perché forse pensava che la macchina era mia ed ero andato fuori strada; saputa la vicenda mi ha detto: Fra’ fatt e cazz tuoj fuitenn.

Io cercavo solo un po di compagnia mentre arrivasse la volante che dopo 10 minuti che non mi trovava finalmente è sopraggiunta.