La morte di Angela Picone. Riconosciuta da un tatuaggio e dai vestiti

CASALUCE – Quella di Angela Picone è una tragedia che ha colpito nel profondo di ognuno di noi. Sapere che una bellissima ragazza, di appena 22 anni, ha deciso di morire lascia sconvolti.

La giornata di ieri possiamo definirla una pagina buia della nostra terra. Intorno alle 18,00 del pomeriggio è stato effettuato il ritrovamento di un corpo nelle campagne tra Casaluce e Teverola, impiccato ad un albero con una corda, ma l’avanzo stato di decomposizione ha fatto pensare, inizialmente, che si trattasse di un’altra persona, una donna extracomunitaria.

Tanto da spingere anche la sorella di Angela, Noemi, a pubblicare un post su Facebook smentendo la notizia del ritrovamento.

Purtroppo, però, poche ore dopo arriva la triste conferma, si tratta di Angela Picone. Il corpo è stato riconosciuto solo grazie ad un tatuaggio e dal colore dei vestiti.

Ora la zona e la salma si trovano sotto sequestro da parte delle autorità, le quali stanno effettuando tutti gli accertamenti del caso. Disposta l’autopsia sul corpo della giovane.