SAN FELICE A CANCELLO – Il 24 ottobre di 5 anni fa, Gennaro Renella di soli 22 anni, veniva investito ed ucciso da un’auto in transito in via Napoli nel comune di San Felice a Cancello.

Dopo mezza decade arriva la sentenza per l’investitore, V. P., ritenuto responsabile della morte di Gennaro.

E’ stato condannato ad un anno e mezzo con pena sospesa dal tribunale di Santa Maria Capua Vetere, sentenza emessa nella giornata di ieri.

I familiari hanno manifestato il disappunto per leggerezza della pena inflitta alla persona che ha causato la morte del figlio.