Insulti e minacce al magistrato che arrestò il boss Zagaria

Non si esclude che possa essere avviata un'indagine da parte degli inquirenti per accertare i fatti ed eventuali responsabili

Casapesenna“Insulti e gravi minacce rivolte sui social al magistrato antimafia Catello Maresca. Sui gruppi Facebook dedicati ad amici e parenti di detenuti, ci hanno segnalato offese gravissime e minacce a Maresca, ritenuto “colpevole” di aver espresso parere contrario allo svuotacarceri.”

Lo ha dichiarato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi. “Piena solidarietà al magistrato: parlano di amnistia, indulto, diritti, e poi vanno in giro a minacciare persone sui social. Andrebbero rinchiusi in cella anche loro.” ha aggiunto Borrelli.

“Gli stessi insulti, le stesse minacce, le stiamo ricevendo da settimane per aver espresso una forte avversità ad un decreto che rimetterebbe in libertà centinaia di criminali, senza garanzie di controllo. È ora che il governo faccia sentire la sua voce in questa situazione” conclude.

Non si esclude che possa essere avviata un’indagine da parte degli inquirenti per accertare i fatti ed eventuali responsabili.