Inferno vissuto dagli studenti del liceo Cortese di Maddaloni. Sono tutti a casa

La comunicazione dell'istituto scolastico

MADDALONI – Dopo i momenti drammatici vissuti dai circa 40 studenti del liceo Cortese di Maddaloni, i ragazzi hanno fatto ritorno a casa.

Sull’autostrada A1, all’altezza del chilometro 551 nel Comune di Guidonia, il pullman turistico su cui viaggiavano ha preso fuoco, andando completamente distrutto.

Questa mattina, il liceo Cortese ha rilasciato una dichiarazione con cui ha commentato quanto accaduto ieri ai giovani in viaggio verso il capoluogo toscano.

“A seguito dei recenti eventi vissuti dai nostri ragazzi delle classi terze, partiti in mattinata per il viaggio d’istruzione a Firenze, il liceo Cortese, pur consapevole dell’estrema gravità di quanto accaduto, è lieto di informare tutte le persone direttamente o indirettamente coinvolte nell’accaduto che tutti gli studenti ed i docenti accompagnatori sono finalmente rientrati a Maddaloni. Il rientro è stato agevolato dalla grande azione di supporto della Polizia di Stato che ha gestito e sostenuto gli studenti nelle fasi più concitate della vicenda, arrivando anche a scortarli fino al rientro a casa.

Alla Polizia di Stato, agli uomini, alle donne, ai docenti accompagnatori ed a tutti coloro che si sono impegnati per aiutarci materialmente e moralmente in questo frangente, va il nostro più sentito ringraziamento. Il liceo Cortese, da anni impegnato nell’offrire percorsi didattici alternativi e stimolanti, sarà sempre al fianco dei suoi ragazzi, sia sostenendoli e rassicurandoli in questo particolare momento, sia continuando a guidarli nel loro processo di apertura verso il mondo“.