Maddaloni, camorra e politica. Gli indagati per la compravendita di voti

Durante le indagini sarebbero emerse promesse di assunzioni e compravendita di voti

MADDALONI – Nell’ambito dell’indagine della Dda di Napoli su presunto voto di scambio, durante le ultime elezioni a Maddaloni, sono 8 le persone indagate.

Si tratta di Teresa Esposito, dei fratelli Eduardo e Giovani e della madre Carmela Di Caprio, agli arresti domiciliari.

Inoltre sono indagati a piede libero Andrea De Filippo, il funzionario del Comune Enrico Pisani, il titolare di Medigas Salvatore Esposito e Nunzia Di Donato, tutti di Maddaloni.

Un aiuto importante alle indagini è stato fornito dalle intercettazioni telefoniche, inoltre è stata eseguita anche una perquisizione presso l’abitazione di Andrea De Filippo.

Durante le indagini sarebbero emerse promesse di assunzioni e compravendita di voti.