Contromano sulla Nola Villa Literno, uccide 2 persone. Scarcerato militare americano

Il sergente sarà giudicato con rito abbreviato per il decesso del cittadino italiano dal tribunale di Napoli Nord, mentre per la morte del cittadino americano sarà giudicato negli Usa

Gricignano d’Aversa / Casal di Principe – E’ accusato di duplice omicidio stradale, il sergente 27enne, V. J.T. dell’esercito Usa, in servizio fino allo scorso maggio, alla base Nato di Gricignano d’Aversa.

Oggi ha ottenuto gli arresti domiciliari. La notte del 6 settembre 2018, imboccò contromano la statale 7bis Nola-Villa Literno impattando frontalmente contro diverse auto, ed uccidendo il 29enne Luca Diana di Casal di principe, ed il passeggero 21enne, un collega americano che gli sedeva a fianco.

L’analisi delle immagini dei sistemi di video sorveglianza, le testimonianze, gli esami autoptici e una consulenza tecnica hanno consentito di raccogliere gravi indizi colpevolezza sul conto del 27enne.

Il sergente fu trasportato presso l’ospedale di Aversa, ma si allontanò arbitrariamente dal nosocomio evitando di sottoporsi ai controlli tossicologici previsti dalla legge.

Il provvedimento di arresto fu emesso lo scorso maggio dopo mesi indagini dalla Procura di Napoli Nord. Il sergente, difeso dagli avvocati Angelo Raucci e Antonio Ammendola, sarà giudicato con rito abbreviato per il decesso del cittadino italiano dal tribunale di Napoli Nord, mentre per la morte del cittadino americano sarà giudicato negli Usa così come prevede la normativa di diritto internazionale.

Luca Diana, una delle vittime dell’incidente