Marito e moglie morti nel giorno del matrimonio della figlia. Si ricostruisce la dinamica

In fase di chiarimento l'intera dinamica che ha causato l'incidente mortale

BENEVENTO – La tragedia avvenuta ieri sulla Fortorina (ex statale 112), la strada che collega San Marco dei Cavoti a Benevento, ha sconvolto l’intera Campania.

Padre, madre e figlio si trovavano a bordo della loro Renault Clio per raggiungere la sala del ricevimento per festeggiare il matrimonio della loro figlia a Pesco Sannita.

Si tratta di Antonio Rocco Mansueto e Giuseppa Ricchiuti, rispettivamente di 72 e 65 anni, deceduti a seguito del terribile schianto contro un furgone Iveco della protezione civile, avvenuto per dinamiche ancora in fase di chiarimento.

Marito e moglie sono morti sul colpo, mentre il figlio 34enne, il quale guidava l’auto è stato ferito gravemente e trasportato all’ospedale Rummo di Benevento.

Da una prima ricostruzione dei fatti sembrerebbe che la vettura sulla quale viaggiavano abbia prima urtato la barriera lungo carreggiata e poi sia piombata nella corsia opposta di marcia scontrandosi contro il furgone. Ma saranno le perizie tecniche ad appurare con precisione i fatti.

La famiglia Mansueto era conosciuta e benvoluta dall’intera comunità di Montefalcone Valfortore, la quale in queste ore si sta stringendo forte attorno al dolore dei congiunti.

Attualmente i due veicoli ed i corpi delle vittime sono state poste sotto sequestro per tutti gli accertamenti di rito.

Foto di LabTv