Incidente mortale. Una vittima e due feriti. Indagati due Casertani

In fase di ricostruzione la dinamica ed eventuali responsabilità

MADDALONI / ALIFE – Sono tre gli indagati per omicidio stradale a seguito del drammatico incidente del 2 gennaio scorso, in cui ha perso la vita Carminuccio Tuccino Polvere.

Il Pubblico Ministero della Procura di Benevento, dott. Francesco Sansobrino, titolare del procedimento penale ha infatti notificato un’informazione di garanzia anche nei confronti della conducente della vettura coinvolta nel primo tamponamento.

Il sinistro si è verificato sulla Statale 372, nella periferia di Benevento, nel tratto del raccordo che collega la Telesina al casello autostradale di Castel del Lago.

La vittima, di 56 anni si trovava a bordo del suo Fiat Doblò, quando si è scontrato contro una Fiat Punto condotta da M. C. C., 43 anni, di Alife, nel Casertano.

Dopo l’impatto i due conducenti hanno accostato ma un fuoristrada Daihatsu Therios condotto da M. R. D. C, 58 anni, di San Lorenzello (Bn), è piombato sui due mezzi fermi, sbalzando il furgone nella cunetta stradale e capovolgendosi in mezzo alla strada.

Poco dopo è sopraggiunto anche un Tir di una ditta di autotrasporti di Macerata Campania condotto da L. M., 56 anni, di Maddaloni (Ce), che ha impattato contro il secondo mezzo.

Il bilancio finale è di un morto, Carminuccio Tuccino Polvere e due feriti.