Incendio nel carcere di Santa Maria. Tre agenti ustionati e diversi intossicati

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Durante la notte tra sabato è domenica un detenuto ha dato alle fiamme alcuni oggetti nella sua cella creando una situazione di pericolo per tutti i presenti.

Utilizzando un fornellino elettrico ha appiccato l’incendio. Il fuoco si è rapidamente esteso intossicando alcuni detenuti ed ustionando tre agenti della polizia penitenziaria intervenuti per bloccare l’uomo e spegnere le fiamme.

L’autore dell’incendio è un 30enne georgiano finito in carcere agli inizi di agosto. Tutti i feriti sono stati medicati dai sanitari del 118 locale.

Solo grazie all’intervento tempestivo degli agenti si è potuto evitare il peggio.