Detenuto si chiude in cella ed appicca incendio

Solo grazie ai soccorsi degli agenti della polizia penitenziaria è stato possibile evitare il peggio

Immagine di repertorio

Carinola – Tragedia sfiorata nel carcere di Carinola. “Colpa e conseguenza della protesta sconsiderata e incomprensibile di un detenuto romeno, che ha appiccato un incendio nella cella dove si era barricato“.

Queste le parole di Emilio Fattorello, segretario nazionale per la Campania del sindacato autonomo polizia penitenziaria.

«Il tempestivo intervento dei poliziotti, con grande senso di responsabilità coraggio e professionalità, ha permesso di salvare la vita al detenuto ed evitare più gravi e tragiche conseguenze, visto che un denso fumo aveva già invaso le celle del reparto. Un grazie di cuore a tutto il personale di polizia penitenziaria che con professionalità e abnegazione ha evitato che la situazione diventasse ancora più drammatica».

Quindi solo grazie ai soccorsi degli agenti della polizia penitenziaria è stato possibile evitare il peggio.