Il futuro della Sanità passa per il polo didattico di Caserta

Si è così aperto un dialogo diretto con gli studenti, conoscitori ed assidui frequentatori delle luci e delle ombre dell’intero polo

Caserta – Sono passati appena due mesi dalle due sedute di laurea in infermieristica degli studenti del polo didattico di scienze mediche traslazioni di Caserta, ubicato nell’AORN Sant’Anna e San Sebastiano.

Sedute di laurea che hanno visto la partecipazione attiva del commissario Commissario Straordinario Avv. Carmine Mariano, che avendo visto l’ottima esposizione dei laureandi e le tesi da essi svolti, sotto la guida della Dott.ssa Borrasso e del Dottor Di Carluccio, ha annunciato interventi di miglioramento così da puntare sul polo didattico e farne faro di riferimento per i professionisti del futuro.

Si è così aperto un dialogo diretto con gli studenti, conoscitori ed assidui frequentatori delle luci e delle ombre dell’intero polo. Il Commissario Straordinario Avv. Carmine Mariano ha avuto sì un occhio protratto al futuro, ma anche una mano lesta che ha preferito agire sin da subito per arginare le problematiche che gli studenti stavamo vivendo sulla nostra pelle. Infatti le promesse sono state ampiamente mantenute e già sono stati visibili i primi segnali incoraggianti in un lasso di tempo molto breve.

Finalmente all’interno del polo sono state installate ed inserite le segnaletiche indicanti le varie aule, la segreteria, gli spogliatoi ed i servizi igienici. Le aule hanno perso i loro colori sbiaditi e sono state ritinteggiate. Gli spogliatoi avranno dei nuovi armadietti in cui gli studenti possano riporre in totale sicurezza i loro effetti personali. Le sorprese non si fermano certo solo a questo perché gli studenti saranno poi forniti di nuovo materiale didattico, di un’aula studio e di una libreria in cui ampliare il loro sapere. Gli studenti, insieme alla Dott.ssa Borrasso e al Dottor Di Carluccio, non possono che ringraziare chi non solo ha ascoltato le nostre voci, ma addirittura è stato capace di materializzarle.

Certamente non mancano i ringraziamenti anche al Direttore Dott. Tommaso Sgueglia della U.O.C. Appropriatezza e Formazione, che si è impegnato totalmente e reso disponibile per attuare queste migliorie. Gli studenti, dal canto loro, non possono far altro che impegnarsi nel loro percorso universitario e metterci passione e dedizione, così da usare appieno i nuovi spazi e materiali a essi donati. Grazie a queste premesse, un futuro raggiante appare all’orizzonte degli occhi degli studenti e della futura Sanità Nazionale.