Il boss Michele Zagaria trasferito in un altro carcere

Disposto il trasferimento per motivi giudiziari

CASAPESENNA – Da qualche giorno il boss Michele Zagaria, per motivi giudiziari, è stato trasferito dal carcere Aquilano a quello di Tolmezzo in provincia di Udine.

Un nuovo spostamento per il capo clan dei Casalesi, dopo nemmeno un anno quando dalla casa circondariale di Opera a Milano fu trasferito nella prigione abruzzese.

A Zagaria detenuto in regime 41 bis la Procura di Milano ha già contestato diversi episodi di violenza e minacce nei confronti del direttore e alcuni agenti del penitenziario di Opera.

Fu questa la ragione del trasferimento ad ottobre del 2018 nel carcere aquilano. Non si conoscono i motivi dell’ultima decisione dei magistrati del Dap che lo hanno portato al passaggio immediato dal carcere abruzzese a quello friulano.

Dal sette dicembre del 2011 è il sesto spostamento del boss che ha tre condanne all’ergastolo di cui una per essere risultato il mandante del delitto di Pasquale Piccolo ucciso a Gaeta (Latina). I fratelli di Zagaria: Pasquale, Beatrice e Elvira sono tutti detenuti per associazione camorristica tranne Carmine recentemente scarcerato.