Gara d’appalto assegnata al clan. La Dda chiede la condanna del dirigente

Il processo riguarda una gara d'appalto da 3 milioni di euro

Grazzanise – Sotto processo con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa.

Si tratta di Maurizio Malena, dirigente del Comune di Grazzanise, per il quale il sostituto procuratore della Dda ha chiesto la condanna.

Il processo riguarda la gara d’appalto da 3 milioni di euro assegnata nel 2009 per la realizzazione di un collettore fognario.

In base alle indagini svolte dagli inquirenti la gara fu poi in seguito revocata con un espediente tecnico per favorire il clan dei Casalesi.

Durante la requisitoria sono stati ricostruiti i fatti. L’udienza poi è stata aggiornata per permettere l’arringa all’avvocato difensore.