Giovanni morì folgorato da un lampione. 5 persone indagate per omicidio colposo

Chiuse le indagini. Si attendono i rinvii a giudizio

SANTA MARIA CAPUA VETERE – La Procura di Santa Maria Capua Vetere ha chiuso le indagini relative alla morte di Giovanni Cepparulo.

Si tratta del 25enne morto ad agosto dell’anno scorso dopo essere stato folgorato da una scarica elettrica nel parco in cui viveva la fidanzata in via Della Valle.

Come riportato dall’edizione odierna di Cronache di Caserta, gli indagati sono 5, precisamente:

l’amministratore di condominio Marcello Stanislao, l’imprenditore Pasquale Di Monaco, titolare della ditta e gli operai S. B., A. R. e R. S..

L’ipotesi di reato è di omicidio colposo. La Procura ha affidato ad un consulente tecnico la perizia sul lampione che avrebbe generato la scarica elettrica.