Furto da film ad Aversa. 8 arresti. Ecco come sono stati incastrati

Il bottino era composto da circa 500mila euro, gioielli, orologi d’oro, titoli di credito e anche lingotti d’oro

Aversa – Sono 8 le persone arrestate per il furto dello scorso 22 novembre ai danni della filiale della banca Unicredit di Aversa, a piazza Vittorio Emanuele III.

Sono residenti tra Aversa, Caivano, Pomigliano, Afragola, Acerra, e Nocera Inferiore. Dopo aver bloccato mezza città con l’utilizzo di 7 camion e 3 autovetture, hanno assaltato la banca portando via 90 cassette di sicurezza.

Il bottino era composto da circa 500mila euro, gioielli, orologi d’oro, titoli di credito e anche lingotti d’oro.

Ma la Squadra Mobile della Questura di Caserta è riuscita a rintracciarli e a trarli in arresto. Come è emerso dalla conferenza stampa di questa mattina presso la Procura di Napoli Nord ad Aversa, sono stati due gli errori principali commessi dalla banda.

Primo fra tutti, uno dei camion ed un’auto, utilizzati dai rapinatori, erano intestati proprio ad uno della banda, il quale aveva denunciato il furto qualche giorno prima. Inoltre entrambi i mezzi sono stati ripresi dalle videocamere di sorveglianza di un distributore di carburante, consentendo l’identificazione di un componente del commando.

Un’indagine rapida che ha portato all’arresto dei responsabili. Ma in realtà gli accertamenti non si fermano qua, infatti gli agenti stanno rintracciando tutti coloro che hanno partecipato in modo diretto o indiretto al furto.