Caserta – Nella mattinata del 30 Aprile 2020, la Polizia di Stato della Questura di Caserta, in particolare la Squadra Mobile, ha eseguito una ordinanza di applicazione della misura degli arresti domiciliari, emessa il 29 Aprile u.s. dalla locale Procura della Repubblica, nei confronti di una persona.

Si tratta di Pasquale Iorio, 31enne pregiudicato napoletano del Rione Traiano, ritenuto gravemente indiziato dei delitti di furto in abitazione aggravato e rapina impropria, commessi entrambi nel marzo del 2018 nelle Città di Caserta e Casagiove.

Il provvedimento eseguito rappresenta l‘epilogo di un‘attività d‘indagine che ha visto la sua genesi in una serie di furti in abitazione, poi sfociati anche in una rapina impropria, consumati lo scorso marzo 2018 tra i Comuni di Caserta e Casagiove.

L‘indagato, nella circostanza, travisato e con l‘utilizzo di arnesi atti allo scasso, si introduceva nelle abitazioni delle ignare vittime sottraendo gioielli e denaro contante.

Le immediate attività investigative, sviluppate dalla Sezione Antirapina della Squadra Mobile casertana, portavano a individuare il responsabile.

Le indagini consentivano altresì di risalire all’autovettura utilizzata per commettere i furti in casa, nonché di sequestrare tutti gli arnesi necessari per compiere gli atti predatori, in particolare estrattori artigianali utili a forzare qualsiasi tipo di serratura istallata sulle porte blindate.

Ne è conseguita la segnalazione a questa Procura della Repubblica che ha formalizzato apposita richiesta di misura cautelare, sfociata nell‘emissione del provvedimento restrittivo, eseguito questa mattina con un blitz nell‘abitazione dello Iorio nel Rione Traiano di Napoli.

Terminati gli atti di rito, l‘arrestato è stato sottoposto agli arresti.