20 arresti, e 10 Milioni sequestrati. Maxi frode sul contrabbando di carburanti

Agli indagati vengono contestati i reati di contrabbando di carburanti, autoriciclaggio e ricettazione

Immagine di repertorio

Caserta – Una maxi frode nel settore del contrabbando di carburanti. E’ quanto hanno scoperto i finanzieri del comando provinciale di Pisa nell’ambito dell’inchiesta denominata “Petroloro”.

Da questa mattina, su disposizione della procura di Pisa, sono in corso di esecuzione 20 misure cautelari personali.

Inoltre sono stati sequestri di beni per oltre 10 milioni di euro nelle province di Pisa, Prato, Firenze, Napoli e Caserta.

Agli indagati vengono contestati i reati di contrabbando di carburanti, autoriciclaggio e ricettazione.