MARCIANISE / CAPODRISE – Un infermiere di Marcianise è stato beccato dalla Polizia di Stato mentre era intento a scaricare medicinali scaduti in strada.

E’ accaduto questa mattina su viale Italia a Capodrise. Le indagini condotte dagli agenti della locale polizia mucipale, attraverso la visione dei filmati di videosorveglianza, sono riusciti ad identificare l’uomo. Di seguito riportiamo il post pubblicato dal sindaco Angelo Crescente sulla sua pagina Facebook.

“Si è beccato una denuncia a piede libero per abbandono di rifiuti l’uomo che ha fatto scaricare su viale Italia tre sacchi di plastica con all’interno un grosso quantitativo di farmaci, tutti scaduti. Il ritrovamento è avvenuto domenica mattina, grazie alla segnalazione di un cittadino della zona. E, in meno in 36 ore, gli agenti della polizia municipale, agli ordini del comandante Clemente Piccolo, sono riusciti a indentificare l’esecutore materiale, multato, e il mandante, un infermiere “professionale” residente a Marcianise. Attraverso il sistema di videosorveglianza di via Santa Lucia, gli agenti hanno individuato l’auto utilizzata dell’esecutore; poi, tracciando i farmaci ritrovati, sono risaliti alla farmacia che li aveva venduti e, infine, al paziente che ne faceva uso, oggi defunto. Interrogando i familiari, sono risaliti all’infermiere. Che dire? Complimenti al capitano Piccolo e un grazie al cittadino che ha segnalato la presenze di quei bustoni. La vicenda dimostra anche l’estrema utilità delle telecamere di sorveglianza.”