Fondi comuni sempre più apprezzati dagli italiani, focus sul prodotto

Proprio per questo motivo gli italiani sono spinti verso queste nuove forme di investimento

Quando si parla di investimento gli italiani non sono sempre pronti a mettere in discussione i propri risparmi.

C’è, però, un’eccezione. Infatti i fondi comuni stanno riscuotendo non poco successo, perché vengono visti come un qualcosa in grado di dare dei benefici e, soprattutto, in grado di proteggere i propri risparmi.

Nello specifico, si deve sottolineare che i fondi comuni di investimento offrono ai risparmiatori la possibilità di investire quelle che sono le somme risparmiate nel corso della vita puntando su portafogli diversificati e, soprattutto, efficienti.

Pochi rischi, quindi, ma tanti vantaggi se si fanno i conti. Proprio per questo motivo gli italiani sono spinti verso queste nuove forme di investimento, che permettono di tutelare i propri risparmi e di accrescerli grazie agli interessi.

Stando ai dati venuti fuori dalle statistiche messe a punto da Assogestioni, sono oltre 7 milioni gli italiani che hanno quote in fondi comuni e il numero, che si riferisce all’anno 2017, è destinato ad aumentare.

Approfondendo cifre e percentuali, si nota che nell’ultimo quinquennio il numero di coloro i quali hanno deciso di sottoscrivere un fondo comune è in aumento del 40%. Un dato molto importante, soprattutto alla luce del fatto che, come detto, gli italiani sono sempre scettici quando si parla di risparmio.

Ad oggi, i fondi di investimento sono sempre più presi in considerazioni e le percentuali italiane sono tra le più alte in Europa. Questo perché si inizia a capire l’importanza di investire i propri risparmi, per farli fruttare al meglio. Naturalmente esistono diversi tipi di investimento e alcuni risultano essere abbastanza rischiosi. Ma rimane il fatto che sussiste la necessità di investire.

I fondi comuni di investimento sono abbastanza sicuri e questo è un vantaggio che, di certo, non può essere sottovalutato. Essi sono, infatti, sotto il controllo sia della Banca d’Italia che della Consob. Inoltre, si deve sottolineare che i fondi comuni sono sicuri anche perché separati dal patrimonio del soggetto che li gestisce e, nel caso di fallimento di quest’ultimo, il patrimonio degli investitori rimane intoccato.

Si tratta, inoltre, di investimenti a basso costo e questo è un altro vantaggio che si deve sempre prendere in considerazione. A differenza di polizze vita, fondi pensione, depositi titoli, in questo caso i costi di gestione e di distribuzione sono molto inferiori anche se, come sempre va ricordato, è necessario leggere il documento informativo prima di sottoscrivere qualcosa.

Va da sé che, per massimizzare i benefici, si deve scegliere il fondo di investimento più vicino alle proprie esigenze. A tal proposito, Affari Miei dedica una apposita guida proprio a questo argomento, suggerendo in che modo andare a investire in fondi comuni di investimento senza rischi e con il massimo profitto possibile.

Accedere a quelle che sono le idee e i consigli degli esperti del settore è molto importante, perché permette di andare a massimizzare i profitti e a minimizzare i rischi che, come detto, in questo caso sono già notevolmente bassi.