Follia in strada. 28enne spara tra la folla a Macerata. 8 feriti. Città blindata

La sparatoria è cominciata questa mattina alle 11

MACERATA – Nella mattinata di oggi veri e propri momenti di panico nella città di Macerata dove un ragazzo di 28 anni ha aperto il fuoco in strada sparando contro un gruppo di extracomunitari ferendone 8.

Si tratta di Luca Traini italiano e incensurato, fermato e tratto in arresto dagli agenti di Polizia.

Da una prima ricostruzione dei fatti il giovane è sceso dall’auto, indossando una bandiera italiana e facendo il saluto fascista, per poi aprire il fuoco contro la folla, in un quartiere solitamente frequentato da extracomunitari e dove abitava il presunto assassino di Pamela Mastropietro.

Stamattina il sindaco aveva lanciato l’allarme, tramite Facebook: “Restate tutti in casa fino a nuova comunicazione. C’è un uomo armato in auto che sta sparando in città. Abbiamo fermato il trasporto pubblico. Abbiamo chiesto alle scuole di tenere i bambini all’interno fino a nuova comunicazione. Si consiglia di non muoversi per andare a prenderli fino a nuova comunicazione“.

Ora il giovane è stato tratto in arresto ed avrebbe già ammesso i fatti.