Scarcerato dopo 2 anni imprenditore dell’Agro Aversano accusato di associazione camorristica

Scagionando Di Lauro con formula piena - "perché il fatto non sussiste“

SAN CIPRIANO D’AVERSAFerdinando Di Lauro, imprenditore di San Cipriano d’Aversa è tornato in libertà dopo quasi 2 anni e mezzo di carcere.

Nel 2016 finì in carcere accusato dell’ex boss dei casalesi Antonio Iovine, diventato collaboratore di giustizia.

L’uomo è stato assolto dal tribunale di Napoli Nord dall’accusa di associazione camorristica, turbativa d’asta con l’aggravante del metodo mafioso.

Detenuto nel carcere di Secondigliano, Di Lauro si è sempre dichiarato innocente, ma solo ieri c’è stato il definitivo riconoscimento della sua estraneità ai fatti.