Favori e sesso sul comune di Castel Volturno. 28 gli INDAGATI

Chiuse le indagini. 28 persone a rischio processo

CASTEL VOLTURNO – Si allunga la lista degli indagati nell’inchiesta per abuso d’ufficio e corruzione sul comune di Castel Volturno.

Ben 28 le persone che hanno ricevuto l’avviso di chiusura delle indagini che vede al centro la concessione di permessi edili in cambio di favori, soldi e scambi sessuali.

Fra gli indagati principali troviamo Carmine Noviello, dirigente del settore tecnico del Comune di Castel Volturno, 70 anni; Antonio Di Bona, dipendente del Comune di Castel Volturno, 54 anni di Castel Volturno; Giuseppe Verazzo, 49 anni di Castel Volturno; Luigi Cassandra, comandante dei vigili urbani di Castel Volturno, 58 anni di Castel Volturno; Giuseppe Russo 63 anni di Castel Volturno; Francesco Morrone, vigile urbano alle dipendenze del Comune rivierasco, 63 anni di Castel Volturno.

Gli altri indagati, invece, sono:

il 51enne Rosario Trapanese di Giugliano in Campania, Wladimiro Saltelli 45 anni di Giugliano in Campania; Raffaele Papararo, 44 anni, di Castel Volturno; Giuseppe Fiore, 49 anni di Mondragone; Marco Caimano, 38 anni di Mondragone; Giovanni Rotondo, 50 anni di Giugliano; Rocco Fittipaldi, 59 anni di Pozzuoli; Daniele Papararo, 51 anni di Castel Volturno, Carmine Brancaccio, 63 anni di Castel Volturno; Antonio Cacciapuoti, 60 anni di Villa di Briano, Francesco Miraglia, Mario Mansueto, Nicola D’Agostino, Michele Ciurciello, Luigi Baldascino, Mario Iannone e Giuseppe Iannone, Mariachiara Noviello