Home Casapesenna Favori al clan dei Casalesi. Scarcerati i fratelli Diana

Favori al clan dei Casalesi. Scarcerati i fratelli Diana

La decisione dei giudici della Corte Suprema

Casapesenna – La sesta sezione penale della Corte Suprema di Cassazione ha annullato, senza rinvio, l’ordinanza cautelare per concorso esterno in associazione mafiosa per i fratelli Antonio e Nicola Diana.

I due, titolari della Erreplast di Gricignano d’Aversa, erano agli arresti domiciliari dal 15 gennaio. Lo zio, Armando Diana, era già libero.

I Diana sono imprenditori del settore dei rifiuti e di trasporto. Erano finiti nell’inchiesta della Dda seconda la quale i Diana avrebbero acquistato all’asta terreni in Emilia Romagna, anche grazie all’ex boss dei Casalesi Dario De Simone.

L’indagine, condotta dalla Squadra Mobile di Caserta e coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, attraverso le dichiarazioni di numerosi collaboratori di Giustizia, ha permesso di ricostruire l’esistenza di un rapporto operativo tra il mondo dell’imprenditoria, e in particolare i soggetti destinatari della misura cautelare, e la fazione Zagaria del clan dei Casalesi.

In cambio, secondo la Dda, il clan avrebbe ottenuto dai Diana prestazioni di servizi e utilità, quali il cambio assegni e la consegna sistematica di cospicue somme di denaro.

Favori al clan dei Casalesi. Scarcerati i fratelli Diana