False revisioni auto e moto. 65 persone indagate. Chiuse le indagini

Gli inquirenti sono riusciti a ricostruire l'intero sistema

CASERTA – Chiuse le indagini, da parte del pubblico ministero della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, Carlo Fucci, riguardanti le false revisioni di auto e moto.

Ben 65 persone indagate, le quali hanno ricevuto tutte l’avviso di conclusioni delle indagini.

Per 8 persone il reato ipotizzato è di associazione a delinquere finalizzata al falso in atto pubblico ed all’abuso d’ufficio.

Tra gli indagati ci sono tecnici, meccanici, centri di revisione e clienti, i reati sarebbero stati commessi, secondo la Procura, tra il 2011 e il 2013 a San Nicola la Strada, luogo in cui si trova un centro di revisione, Marcianise, Vitulazio, Casapulla e Sessa Aurunca.