False residenze per truffare le assicurazioni. Coinvolti tre Casertani

Rischiano tutti un processo penale

CASERTA – Maxi inchiesta da parte della procura di Potenza su false residente ai danni delle assicurazioni auto.

Sono 66 le persone che rischiano un processo penale, coinvolti anche tre Casertani, dei comuni di Villa di Briano, Arienzo, Sparanise.

I reati contestati sono, a vario titolo, quelli di associazione per delinquere finalizzata al falso, truffa, riciclaggio, falsità ideologica e falso materiale.

Ora sarà il Giudice dell’udienza preliminare a decidere sulle richieste di rinvio a giudizio formulate dal pubblico ministero.