Ex deputato nel carcere di S. Maria C. V. positivo al Coronavirus

La figlia di Ruggirello, Monica, chiede che “si faccia chiarezza sugli inammissibili ritardi”

Immagine di repertorio

Santa Maria Capua VetereL’ex deputato regionale siciliano Paolo Ruggirello, detenuto a Santa Maria Capua Vetere con l’accusa di associazione mafiosa, è risultato positivo al Covid-19.

A rendere pubblica la notizia è la sorella Bice, la quale è stata avvisata dai militari dell’arma dei carabinieri.

Ruggirello stamani è stato trasferito all’ospedale Cutugno di Napoli. “Da dieci giorni che stava male – dice la sorella all’ANSA – Ho inviato decine di pec, senza mai ottenere risposta.

Dico grazie al Garante dei detenuti della Campania, Samuele Ciambriello, che è riuscito a ottenere il tampone”.

La figlia di Ruggirello, Monica, chiede che “si faccia chiarezza sugli inammissibili ritardi”.