Evasi dal carcere di Carinola. Casertano blindato. Ecco chi sono

Controlli a tappeto. Presidiati anche stazioni e pullman

Carinola – I due detenuti evasi questa notte dal carcere di Carinola sono Ervis Markja, 26 anni, e Adriatik Gega, 28 anni, entrambi albanesi.

Durante la notte, verso le 2,00 circa, gli agenti della Polizia Penitenziaria si sono accorti della loro assenza. Dalle prime informazioni avrebbero segato le sbarre per poi calarsi dalla finestra.

Erano stati arrestati per possesso di armi rubate, concorso in ricettazione, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, sequestro di persona e furto.

Sono state attivate le ricerche in tutto il Casertano, in special modo nelle zone del litorale. Impegnati carabinieri, polizia e guardia di Finanza.

Sotto controllo anche le stazioni ferroviarie e quelle dei mezzi pubblici.

Il segretario regionale dell’Uspp (Unione sindacale polizia penitenziaria) Ciro Auricchio e il segretario nazionale Giuseppe Moretti, denunciano “le condizioni di estrema precarietà e scarsa sicurezza in cui versano molti istituti campani, tra cui quello di Carinola, fortemente sotto organico; mancano all’appello, rispetto alla pianta organica, almeno 60 agenti”. “Siamo stanchi di una politica cieca e lontana dalle reali esigenze operative del Corpo di polizia Penitenziaria – afferma Moretti – auspichiamo una svolta affinché l’allarme da troppo tempo ormai levato sia finalmente recepito da politiche di sostegno sia in termini di potenziamento degli organici che di decongestionamento del sovraffollamento”.