Esalazioni caldaia. Un morto e due feriti gravi. Indagini in corso

Tragedia nella notte. I carabinieri indagano sulla dinamica

AVELLINO – Nella tarda serata di ieri, a Mirabella Eclano, una 70enne è deceduta a causa di probabili esalazioni propagate dalla caldaia a metano collegata all’interno dell’abitazione.

Nell’occorso sono rimasti intossicati il marito coetaneo e la cognata 50enne (entrambi in prognosi riservata presso l’ospedale di Salerno) mentre il marito di quest’ultima, sopraggiunto per soccorrere i malcapitati, ha riportato una lieve intossicazione.

Oltre a personale medico del 118, sul luogo sono prontamente intervenuti i Carabinieri della Compagnia di Mirabella Eclano ed i Vigili del Fuoco del distaccamento di Grottaminarda.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria l’abitazione è stata sottoposta a sequestro e la salma traslata presso l’obitorio dell’ospedale di Benevento.

Indagini in corso.