Agguato di camorra a Tirana. Condannato all’ergastolo Salvatore Letizia

La decisione dei giudici Albanesi

MARCIANISE – La Corte di Tirana ha condannato all’ergastolo Salvatore Letizia, 38 anni, originario di Santa Maria Capua Vetere.

Si tratta di un esponente dei Quaqquaroni, ritenuto, quindi, legato alla camorra ed esecutore materiale del reato di omicidio.

Letizia è stato riconosciuto colpevole di aver preso parte il 28 maggio del 2015 ad un agguato contro un gruppo criminale albanese conclusosi con tre morti, tra cui Mentor Lufi, l’albanese Besnik Sulku, l’uomo che aveva ingaggiato il killer italiano affiliato all’organizzazione camorristica dei Piccolo di Marcianise.

Salvatore Letizia è parente all’uomo ritenuto il reggente del clan Piccolo a Marcianise.