Elezioni a Capua pilotate dalla camorra. 2 arresti e 4 indagati. I NOMI

Nei prossimi giorni gli interrogatori e la convalida dell'arresto

CAPUA – 2 arresti e 4 indagati a piede libero, sono questi i numeri dell’inchiesta della Dda di Napoli sulle elezioni politiche nel comune di Capua dall’anno 2006 al 2016.

Sono stati tratti in arresto l’ex sindaco Carmine Antropoli e l’imprenditore capuano Francesco Zagaria, ritenuto elemento di spicco del clan dei Casalesi.

Gli altri 4 indagati sono i due consiglieri uscenti, Marco Ricci e Guido Taglialatela, ed altri due personaggi, M.D.L. e A.P. coinvolti in presunti incontri preelettorali.

Sono accusati dei reati di cui agli artt. 110 e 416 bis c.p. (concorso esterno in associazione di tipo mafioso), mentre Francesco Zagaria dei delitti p. e p. dagli artt. 416 bis c.p. (associazione di tipo mafioso), artt. 81, 110, 112, 575577 e 416 bis1 c. p. (duplice omicidio aggravato dalle finalità mafiose) e 110, 610 c.p., 416 bis 1 c.p. (violenza privata aggravata dal metodo mafioso).