Follia in ospedale. Donna al telefono mentre fa la Tac. Ha rischiato grosso

I medici hanno immediatamente sospeso l'esame

NAPOLI – Una donna si era recata al pronto soccorso del Cardarelli per un emicrania molto forte, così la mandano in Neuro-Radiologia e le prescrivono una tac urgente.

I medici tutto potevano aspettarsi tranne che la donna portasse il cellulare all’interno del macchinario, una cosa assolutamente vietata oltre che estremamente pericolosa.

Quando dalla consolle esterna il personale ha controllato lo schermo si sono trovati difronte un immagine che li ha lasciato sotto choc. Davanti agli occhi è comparsa la sagoma scheletrica della signora che tiene un cellulare all’orecchio. Pronta a rispondere a una chiamata.

Ai radiologi non è rimasto altro da fare che sospendere l’esame, mentre la paziente mortificata si è giustificata: “Mi dispiace, l’ho dimenticato”.

La tac è stata poi effettuata regolarmente e dal referto non è risultata alcuna patologia.