Don Michele Barone chiede la scarcerazione al riesame. Denuncia le sue accusatrici

Si proclama innocente e chiedere la scarcerazione

CASAPESENNA – Il sacerdote di Casapesenna, Michele Barone, con il suo legale ha deciso di ricorre al Tribunale del Riesame per ottenere la scarcerazione.

L’avvocato Carlo Taormina, sostiene l’innocenza del suo assistito affermando che non avrebbe mai sottoposto a maltrattamenti la 14enne di Maddaloni e le altre giovani che lo accusano.

Nel caso in cui il sacerdote riuscisse a dimostrare la sua innocenza, potrebbe procedere con una querela di calunnia, ma naturalmente le indagini sono ancora in corso e saranno gli investigatori della procura a fare piena chiarezza sulla vicenda.

Del caso si è interessata anche la trasmissione televisiva le Iene con video, registrazioni e testimonianze al vaglio anche degli inquirenti.

L’avvocato Taormina chiederà ai giudici del Riesame la scarcerazione affermando:

“Ci auguriamo che il Tribunale in composizione collegiale possa avere una visione più chiara e completa della vicenda e possa decidere la scarcerazione”.