Home Casapesenna Don Michele Barone minacciato, trasferito. Revocati domiciliari per i genitori della 13enne

Don Michele Barone minacciato, trasferito. Revocati domiciliari per i genitori della 13enne

Arriva la decisione sulla scarcerazione di Don Michele Barone

CASAPESENNA / MADDALONI – Il gip ha confermato la misura cautelare in carcere per Don Michele Barone, respingendo, così, la richiesta dei domiciliari presentata dall’avvocato Carlo Taormina.

Inoltre è stato disposto il trasferimento presso il carcere di Vallo della Lucania per motivi di sicurezza, in quanto, come riportato da cronache di caserta, il Don Barone sarebbe stato minacciato.

L’unica possibilità al momento è l’esito del ricorso presso il Tribunale del Riesame. Per quanto riguarda i genitori della 13enne sono stati revocati gli arresti domiciliari, ma non potranno avvicinarsi in alcun modo alla figlia, come disposto dal giudice.

Intanto il vescovo di Aversa, Monsignor Angelo Spinillo, è stato ascoltato per oltre cinque ore in procura a Santa Maria Capua Vetere come persona informata sui fatti per la vicenda degli esorcismi a Casapesenna.