Casapesenna – Il Gruppo Investigativo Antimafia istituito presso la prefettura di Frosinone ha eseguito degli accertamenti su un’impresa attiva nel settore dell’edilizia.

All’esito delle verifiche, secondo gli investigatori si tratterebbe di una delle ditte riconducibili al clan camorristico dei Casalesi, vicino alla fazione Zagaria.

Una società di comodo“, come è stata definita nella nota della prefettura di Frosinone. Intanto, per la ditta è scatta l’interdittiva antimafia mentre le forze dell’ordine stanno eseguendo ulteriori accertamenti sui flussi di denaro e sull’eventuale provenienza illecita.

L’impresa avrebbe un solo dipendente, senza recapiti, eccezion fatta per una cassetta postale aperta presso un commercialista della provincia di Frosinone che permettevano comunque alla ditta di partecipare a gare per milioni di euro.

In corso approfondimenti investigativi per risalire a tutte le persone coinvolte.